Vi presentiamo i Cuochi alla RibaltEa

Il 20 dicembre 2019 si è conclusa l’esperienza del Laboratorio di cucina; utenti ed educatori hanno festeggiato insieme la fine di questo percorso, raccontandosi e confrontandosi su ostacoli e progressi. Ci si trova in via Baltea 3 alle 15, ci vediamo in anticipo per allestire la sala. Preparare la grande tavola. Controllare che tutto sia in ordine. Fabiana, Ester, Francesca, Biagio, Mario, Iliana, Piero, Nicole, Massimo e Michelina si presentano con un nome di squadra “CUOCHI ALLA RIBALTeA” e con tanto di striscione…(pare che qualcuno abbia tirato fuori il proprio lato creativo!).

Qualcuno arriva prima per dare una mano a Gabriella, Salvatore e Raffaella. Qualcuno arriva in ritardo, ad evento quasi concluso. Ma arrivano tutti. Ognuno con i propri tempi. Perché questa è forse la caratteristica più significativa che descrive ognuna delle storie di questi percorsi: “il proprio tempo”.

Con estrema soddisfazione constatiamo che più di qualcuno dei “nostri cuochi” ci ha tenuto a contribuire personalmente al banchetto. Sulla tavola ha fatto capolino più di un piatto sperimentato durante i mesi di studio e lavoro all’interno della cucina di via Baltea. Biscotti, tiramisù, torte salate.

Il laboratorio teorico/pratico di cucina ha permesso di sviluppare non soltanto le competenze e i talenti individuali di ognuno, ma è riuscito a favorire il miglioramento delle dinamiche relazionali di questo gruppo. Tutti si sono messi in gioco. Tutti hanno combattuto la propria battaglia. Qualcuno all’inizio era un po’ scettico, ma poi dopo i primi giorni di rodaggio c’è stata una bella risposta, quasi inaspettata. Non senza difficoltà. Non senza il “proprio tempo”. Il Laboratorio di Cucina di via Baltea è stato lo speciale luogo di incontro di questo gruppo, uno spazio solidale di unione, un luogo per rafforzarsi e riaggregarsi a livello umano e sociale, un percorso di impegno comune nelle proprie difficoltà e nelle differenze.

Se il fine ultimo di questa progettualità è stato quello di favorire il recupero e l’integrazione di persone svantaggiate, allora la maggiore gratificazione di questo lavoro è stata essere testimoni di un percorso di riabilitazione andato a buon fine.

L’evento si è concluso con la proiezione di un video che nessuno dei ragazzi si aspettava. Un personalissimo omaggio di Salvatore, anzi “Salvo”, come lo chiamano tutti, il tirocinante del Consorzio Sociale Abele Lavoro. Sorrisi, sorrisi, ancora sorrisi e anche un po’ di commozione.  E l’ultimo saluto… con l’augurio da parte dei Cuochi alla RibaltEa di rincontrarci presto!

Il progetto sul LABORATORIO DI CUCINA è stato curato dal Consorzio Sociale Abele Lavoro, nell’ambito di un progetto finanziato dall’ASL della Città di Torino – Regione Piemonte per l’anno 2019, ed ha coinvolto dieci utenti, gli educatori e gli assistenti sociali dell’A.S.L. ed in collaborazione con “Cooperativa su Misura” – Via Baltea, 3.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Facebook
YouTube
LinkedIn
Instagram